Collettiva PEZZI dal 12 al 29 marzo

20090312_pezzi_thumb.jpg Mostra collettiva di fumetti/illustrazione “PEZZI”  (http://pezzi1.blogspot.com ) di Andrea Bruno, Davide Catania, Salvo D’agostino, Edoardo De Falchi, Daniel Egneus, Nicoz (Nicoletta Zanchi), Onze (Stefano Centonze), Paper Resistance (Sandro Micheli) e Emanuele Brighelli, Maurizio Ribichini, Alessio Spataro, David Vecchiato.

  Il rapporto tra parola e immagine e le infinite possibilità comunicative che ne scaturiscono è alla base di questo progetto espositivo che vede la parola scritta, la parola narrante, interagire con l'immagine in un contesto che non è più quello della carta stampata, ma quello di una sala espositiva.

I termini, i confini, di questo progetto sono nella ‘regola’ che gli autori si sono dati: raccontare con un disegno ed un testo breve, un momento, un attimo vissuto o solo pensato. Una ‘regola’ che impone loro di raccontare non una storia, come sono abituati a fare, ma un frammento di questa, un pezzo di storia. Il momento descritto non ha un ‘prima’ e un ‘dopo’, ci si trova direttamente nel mentre, nel tempo veloce dell’accadere, in quell’attimo perso che sta tra percezione e già memoria. Come un racconto sospeso.

Una piccola rivoluzione nel racconto per immagini dove quello che viene mostrato e raccontato è pur sempre una sequenza di  accadimenti , qui invece è solo un frame selezionato e staccato dal resto della pellicola. Un Pezzo. Un pezzo come una parte del tutto.

Pezzi è il ricordo scritto a bordo agenda, è l'emozione difficile da descrivere, è lo scarabocchio mentale difficile da mettere a fuoco, è lo spunto per una storia che sfugge, è un momento congelato nella memoria.
E’ così che Pezzi ci parla della velocità e dell'intensità di un attimo, restituendogli la dignità d'esser stato vissuto.

Pezzi, in questo senso, diventa un contenitore di storie. O frammenti di queste.

 

.

{tab=La Biografia}

Edoardo De Falchi, classe 1968, ha scritto un libro sulle ‘disordinazioni’ (Non è vero! Disordinazioni: un‚avanguardia subliminale di massa, Roma, Odradek Edizioni, 1998) ed è laureato in filosofia (‘95). Ha prodotto progetti artistici (e anti-artistici) con il gruppo “Studi e Ricerche Contemporanee” e progetti anti-musicali con il gruppo “Larsen Lombriki”. Ha pubblicato illustrazioni e fumetti su “Frigidaire”, “Il Manifesto”, “Rotor”, “Accattone”, “Infoxoa”.

Lars Daniel Egnéus. Nato 1972 in Svezia. Collabora con London Times UK, Penguin Books UK, Time Magazine US/Hong Kong, Pori Jazzfestival 2005, Portfolio The  Emirates/Dubai, Drambuie Whiskey, Leo Burnett Agenzia Pubblicitaria, UK Microsoft, Ericsson, J W Thompson Agenzia Pubblicitaria, US/UK. Ha pubblicato cinque libri.

Nicoletta Zanchi, in arte NicoZ, è nata a Roma nel 1979. Si è diplomata all’Istituto Europeo di design di Roma. Inizia ad autoprodursi con la fanzine Catholics Girl. Prosegue con nuove autoproduzioni come Caccapiscia e minicomics come Cuoricini, Pochi Intimi, Axe Rouge, Maison, Adesivi, NicoZ’ Girl. Pubblica su Kerosene, Centrifuga, Lolabrigida, Schizzo Immagini, Stripburger (Slovenia). Realizza illustrazioni per Rockstar e Il Cuore. Ha partecipato a colletive come l’Immagine Sommersa (Milano 1999), Fumetta (Spinea 2000), Futuro Anteriore (Napoli 2003). Si è trasferita in Francia, prima Parigi e poi La Rochelle dove ha aperto uno studio/galleria di tatuaggi e quadri la True Hate Art GAllery. Ha realizzato un cartone animato con il gruppo Marsigliese Le Dernier Cri.

Onze (Stefano Centonze) vive e lavora a Roma, dove è nato nel 1967.
Collabora regolarmente dall'89 con il quotidiano il manifesto. Dal '99 è illustratore del mensile Fuoriluogo, e dal 2001 del settimanale Donnamoderna.
Numerosi i suoi lavori apparsi sulle pagine di: Dolce Vita, Vanity, Rockstar, Gambero Rosso, Blue, Nessuno tocchi Caino, Internazionale, Alias, Musica!!!, Bravacasa, Urban, Corriere della Sera.
Ha disegnato copertine per volumi editi da Mondadori, Feltrinelli e Laterza.

Paper Resistance
«è quello che vedi o riesci a vedere. quando ci riesci. quando meno te lo aspetti. lo riconosci. un ibrido o un bastardo. a seconda dei casi, dei momenti, dei punti di vista. una combinazione di matite, pennelli, inchiostro, crtl +c / ctrl + v (oppure mela + c / mela +v...è uguale!). un'immagine che nasce un'altra volta. copiata / copiosa. rinasce con nuova coscienza. con la consapevolezza di quello che è stato e che ora viene rappresentato.»

Maurizio Ribichini è nato a Roma dove vive e lavora. Ha pubblicato su numerose riviste (Schizzo, Schizzo Presenta, Tribù, Tank Girl Magazine, Centrifuga, Blue) e lavorato come illustratore per Il Messaggero e Il Manifesto. Ha collaborato con il periodico Accattone. Ha esposto in numerose occasioni, tra cui la personale a Romics 2004, la collettiva Futuro Anteriore, Napoli Comicon 2002, Angouléme e Seul 2003, e Paesaggi Italiani, Berlino 2000. Ha pubblicato con Rasputin!Libri la raccolta "Le Straordinarie Avventure Qualsiasi". Ha partecipato all'antologia "Antonio Vivaldi - Una biografia a fumetti". E’ uscita una seconda raccolta di sue storie dal titolo “Storie Fragili” edita dal Centro Fumetto Andrea Pazienza. I suoi nuovi lavori a fumetti sono in uscita sulla rivista Orme.

Alessio Spataro (Catania, 1977). Ha pubblicato fumetti su varie riviste, tra cui Frigidaire, Blue (con gli episodi della ninfomane Lori Fizio), Schizzo Immagini, L'Ostile, Fumettagenda, Plastilina, .e vignette satiriche per Cuore, La Piccola Unità, L´Erroneo, Guerre&Pace, Liberazione, Erre, Falcemartello e Progetto Comunista. A Genova, dopo il G8 del 2001, produce per uno speciale di Kerosene una delle prime testimonianze a fumetti sui soprusi polizieschi di quei giorni. Ha pubblicato tre antologie di vignette satiriche: Cribbio (2004), Bertinotte (2006) e Papa Nazingher (2008). Anima il blog satirico www.giorgiamecojoni.blogspot.com, i cui episodi a fumetti verranno raccolti l’anno prossimo dalla casa editrice Purple Press nel libro La Ministronza. Come autore di fumetti ha pubblicato Non più Estate (2007, su un soggetto di Floriana Grasso, per il CFAP), Dark Country (2008, per Selfcomics) e sta lavorando a Zona del silenzio, la sua prossima graphic novel sull’omicidio Aldrovandi sceneggiata e disegnata dall’autore su testi del giornalista Checchino Antonini, che uscirà nel 2009 con Minimum Fax.

David Vecchiato, pittore, illustratore, grafico e musicista.
Ha pubblicato fumetti, illustrazioni e racconti illustrati su Blue, Frigidaire, Rockstar, Rumore, Il Cuore, Linus, e molte altre riviste, tra cui Tank Girl magazine, che ha anche diretto.
Ha realizzato reportage illustrati per il festival Enzimi 2003 e 2004, copertine e disegni per i libri di Giobbe Covatta. E’ art director del settimanale di satira Par Condicio e della casa editrice di Roma Bamako Edizioni e per entrambi realizza copertine e illustrazioni.
Fautore del collettivo artistico Officine Guano, di cui le ultime performance e mostre sono state “Smile” (Brancaleone, Roma, maggio 2004), ”Cabaret Elettrico” (Brancaleone, Roma, maggio 2004 e Future Film Festival, Bologna, gennaio 2003), ”SantaMariaModella” (P.zza Santo Spirito, Firenze 2002).
E' docente di character design all'Istituto Europeo di Design di Roma.


{tab=Le opere}
Presto on line
{tab=La locandina}
20090312_pezzi.jpg





























{/tabs}
Questo sito utilizza cookie