Riapertura attività Lunedì 1 Giugno

Cari soci e amici del Fusolab,

finalmente ci siamo, si riparte. Dopo questo lungo, interminabile periodo, è arrivato il via libera da parte delle autorità.
Possiamo finalmente rivederci e ricominciare... Da Lunedì 1 Giugno abbiamo deciso di riaprire la nostra seconda casa e la parte delle attività che i vari decreti statali e ordinanze regionali e comunali consentono di far ripartire.

Sappiamo che è stato e continuerà ad essere un periodo delicato e difficile e che tutti in qualche modo stiamo pagando e pagheremo le conseguenze della pandemia. La nostra storia, i nostri valori e soprattutto i nostri futuri ci portano però a continuare quell'opera di resistenza sociale e culturale che il Fusolab ha rappresentato in questi anni: un'associazione e un luogo dove non si erogano meri servizi ma si immaginano e si costuiscono insieme scenari futuri.

Noi non ci arrenderemo, tra mille difficoltà organizzative, economiche, normative Lunedì 1 Giugno le porte del Fusolab saranno di nuovo aperte.

Ci siete mancati, ci siamo mancati. Aspettavamo da tanto tempo questo momento e abbiamo deciso (sebbene potessimo aprire alcune attività già dal 18 o dal 25 di aspettare per un duplice motivo:
1) Attuare tutte quelle misure contenute nelle “Linee guida per l’attività sportiva di base” e dei relativi protocolli diramate dal Ministero della Salute e, per la parte sportiva, dall’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In concreto in questi giorni siamo impegnati nella sanificazione scrupolosa degli ambienti, nella ridistribuzione negli spazi interni di attività e attrezzature e nella stesura delle procedure che tutelino la vostra e la nostra salute attraverso un ente terzo incaricato di certificare le azioni messe in atto.
2) Rimandare di una settimana, rispetto alla data stabilita dal governo, per ottenere maggiori e più chiare indicazioni da parte del nostro ente di riferimento (Uisp a cui siamo affiliati) circa alcuni aspetti della normativa che lasciano irrisolte alcune questioni di primaria importanza e che al momento non trovano una chiara definizione.

Fortunatamente gli ultimi decreti sono stati più chiari anche rispetto alle modalità di ristoro delle quote versate e quindi possiamo darvi notizie certe in merito a questo aspetto.
Vi anticipiamo che nessuno perderà i soldi delle attività non fruite e i primi provvedimenti che estendono le tutele e i benefici previste dal decreto:
1) Il voucher potrà essere richiesto entro il 31 Luglio (e non entro 30 giorni dal decreto) in modo che ognuno avrà più tempo per richiederlo.
2) Il voucher potrà essere ceduto a familiari e/o a persone non iscritte in palestra negli ultimi due anni.
3) I prezzi saranno bloccati per un anno nonostante l'aggravio dei costi e i mancati incassi nei mesi di chiusura.

Sfortunatamente non tutte le attività potranno ricominciare, ad oggi non sono ancora consentiti e pertanto non ripartiranno: tutti i corsi di formazione, le attività sportive con contatto (balli e sport da combattimento) a cui abbiamo aggiunto le attività per bambini (che sarebbero finite il 15 giugno e che proveremo a riavviare all'interno di un Centro estivo che dovrebbe partire dal 15 Giugno). Tutte queste attività saranno nuovamente possibili dal mese di settembre.

Vi daremo tutti i dettagli entro i primi giorni della prossima settimana, vi possiamo anticipare che seguiremo in maniera scrupolosa le Linee guida per l’attivita’ sportiva di base e motoria pubblicate dall'Ente di promozione Sportiva a cui aderiamo UISP per le attività sportive e più in generale le Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive decise dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

In calce a questa comunicazione pubblicheremo domande e risposte che riceveremo in modo che siano utili a tutti. Abbiamo cercato di essere più trasparenti e chiari possibili spiegando in maniera esaustiva le ragioni delle nostre scelte e condividendole con voi.

Come detto faremo di tutto per garantire la salute e un ambiente sicuro ma vi chiediamo un’estrema gentilezza se vedrete qualcosa che secondo voi non va e se pensate che alcune misure non siano rispettate, prima di fare foto video e/o chiamare autorità preposte, comunicatelo a noi in modo che possiamo spiegare od eventualmente porre rimedio all’errore.
Le linee guida non sempre sono sempre chiare in tutti i punti, si intersecano varie direttive a livello nazionale, regionale e comunale, insomma è complicato. Nessuno è perfetto men che meno noi ma apprezzeremmo molto la gentilezza, la discrezione e un atteggiamento cooperativo se ravvisate qualcosa che non va.
Usciamo tutti da un brutto periodo, vogliamo solo tornare a lavorare per la nostra comunità e aprire una nuova pagina per la storia di tutti noi.

Ci auguriamo che in questo periodo stiate tutti bene e riusciate a trovare dei lati positivi nell’emergenza che come una bufera ha colpito tutto il mondo. Aspettiamo con emozione il 1 Giugno e ci prepariamo a superare insieme anche questa sfida.

Questo è il planning delle attività dal 1 Giugno: https://www.fusolab.net/sport-popolare/calendario-inizio-lezioni , ci riserviamo di fare dei cambiamenti dopo aver visto i numeri della prima settimana, in ogni caso vi consigliamo di controllare il planning il 31 Maggio in modo da avere la sicurezza che sia quello definitivo.

Per effettuare tutte le attività sportive e per entrare al Fusolab saranno obbligatori:
- Mascherina (va indossata quando si sta negli spazi chiusi, è opzionale ma consigliata durante gli allenamenti)
- Utilizzare in palestra apposite calzature previste esclusivamente a questo scopo.
- Asciugamano, da mettere su tappetini e le macchine che si usano
- Guanti per le attività che prevedono attrezzi
- Firma autodichiarazione stato di salute
- Strisciata con tessera personale
- Riporre tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere entro la borsa personale, anche qualora depositati negli appositi armadietti;
- Tenere la distanza di sicurezza:
almeno 1 metro per le persone mentre non svolgono attività fisica,
almeno 2 metri durante l’attività fisica (con particolare attenzione a quella intensa)
- Allenarsi per un periodo massimo di 1h e 15m

Inoltre è consigliato:
- Usare la mascherina durante l'allenamento
- Venire in palestra con gli indumenti di allenamento in modo da non doversi cambiare

Il Fusolab inoltre provvederà a:
- Spostare l'accettazione in un spazio all'aperto
- Predisporre una adeguata informazione sulle tutte le misure di prevenzione da adottare e adottate
- Rilevazione temperatura corporea all'ingresso
- Redigere un programma delle attività il più possibile pianificato e regolamentare gli accessi in modo da evitare condizioni di assembramento e aggregazioni; mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni
- Organizzare gli spazi negli spogliatoi e docce in modo da assicurare le distanze di almeno 1 metro regolamentando e contingentando l’accesso agli stessi
- Apporre fuori ogni sala e in ciascuno spazio il numero massimo di persone che possono entrare
- Distanziare le macchine di allenamento che non permettevano il rispetto della distanza
- Dotare l’impianto/struttura di dispenser con soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani dei frequentatori/clienti/ospiti in punti ben visibili
- Garantire la frequente pulizia e disinfezione dell’ambiente, di attrezzi e macchine e comunque la disinfezione di spogliatoi (compresi armadietti) a fine giornata.
- Verificare le caratteristiche di aerazione dei locali e degli impianti di ventilazione e la successiva messa in atto in condizioni di mantenimento di adeguati ricambi e qualità dell’aria indoor, garantire aerazione naturale
- Mantenere attivi l’ingresso e l’estrazione dell’aria 24 ore su 24, 7 giorni su 7
- Installare barriere separatorie "antirespiro” nelle zone considerate critiche per contatto diretto
- Garantire un sistema di raccolta dedicato ai rifiuti potenzialmente infetti


Ricordiamo, inoltre, che per ulteriori informazioni potete scrivere a questo indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e che al Fusolab si rispettano le indicazioni sulle distanze fisiche ma non saranno mai adottate distanze sociali. Scusate la puntualizzazione ma per noi è importante.

 

ATTENZIONE La Regione Lazio ha pubblicato un avviso per voucher gratuiti da 400,300 e 100 euro controllate se avete i requisiti. 

REQUISITI BONUS GRATUITO REGIONE

 

FAQ

1. Ho perso i soldi di questi mesi in cui siete chiusi?
No, non li hai persi. Il Fusolab, come sancito dal decreto, intende riconoscere ai soci e agli iscritti un corrispettivo di un valore pari alle quote versate e non godute per effetto della chiusura. Per esempio: se hai pagato x euro per il mese di marzo e aprile riceverai la stessa somma versate sotto forma di un voucher. Il periodo del rimborso andrà dall'8 Marzo fino al 31 Maggio per le attività che ripartono il 1 Giugno e dall'8 Marzo al 30 Agosto per le attività che riprenderanno a Settembre.

2. La mia attività è tra quelle che ripartono il 1 Giugno ma ho deciso di non frequentare mi verrà rimborsata la quota di Giugno?

No, possiamo emettere voucher solo per il periodo di chiusura forzata e non per, leggitime, scelte di non frequentare le attività a partire dalla riapertura.

3. Posso avere un rimborso in denaro al posto del voucher dei soldi versati per i mesi in cui siete chiusi
Purtroppo non è possibile e le ragioni sono le seguenti:

1) Il flusso di cassa determinato dal versamento delle quote mensili consente al Fusolab di far fronte agli impegni in conto/corrente. Si tratta dunque di somme già impegnate per il pagamento degli affitti, delle utenze e delle quote di ammortamento degli investimenti e dei compensi agli istruttori e al personale della struttura.

2) In presenza di una richiesta massiccia di rimborsi in denaro il Fusolab non si troverebbe in condizione di ottemperare alle richieste per mancanza della liquidità necessaria.

3) Pensiamo che l’emissione di voucher sia un meccanismo che permetta ai soci di non perdere le quote versate e a noi di avere un flusso di cassa per le spese fisse in periodo di chiusura.

 Per queste ragioni anche l'ultimo Decreto ha autorizzato l'emissione dei voucher alternativamente al rimborso in denaro.

 

4. Cosa è un voucher?
Il Voucher (buono) è a tutti gli effetti un titolo di credito che il possessore può vantare nei confronti del soggetto economico che lo ha emesso. Il detentore che lo possiede lo può utilizzare come se fosse denaro in contante. Resta inteso che le modalità di impiego del voucher sono soggette ai condizionamenti indicati dal soggetto che lo emette.

5. Perchè avete deciso di fare un voucher e non di restituire i soldi?
La scelta di utilizzare i voucher, oltre ai motivi illustrati nel punto 3, è la strada che il legislatore ha riconosciuto per far fronte ad un grave problema per tutte le strutture chiuse forzosamente in questo periodo. Un voucher, inoltre, è  uno strumento che rende concreto ed effettivo un credito vantato dal socio e consente alla struttura che lo ha emesso di renderlo esigibile.

Il voucher equivale ad una restituzione dei soldi ma con il vincolo di spenderli da noi. Ci sembra una soluzione che garantisca i soci ma anche renda più facile la ripartenza assorbendo sulla struttura e sul personale il grosso della perdita per la chiusura imposta.

6. Come posso richiedere il voucher?

Il voucher potrà essere richiesto in segreteria non appena riaprirà la struttura dal 1 Giugno fino al 31 luglio 2020. 

7. Entro quando posso richiedere il voucher?

Il voucher potrà essere richiesto entro il 31 Luglio 2020 (il decreto concede una finestra  di soli 30 giorni ma abbiamo deciso di estenderla).

8. Come posso usare il voucher?

Il voucher può essere richiesto entro il 31 Luglio 2020 e ha validità di 12 mesi e corrisponde a una cifra che potete scalare dagli abbonamenti futuri che sottoscriverete. (Esempio se avete un voucher di 50 € e fate un annuale palestra a settembre di 170 € pagherete l’annuale 170-50=120 €). I voucher possono essere usati per qualsiasi attività sportiva del Fusolab. 

9. Devo usare il voucher in un’unica soluzione?

No puoi usare il voucher, se non è esaurito, in più soluzioni ma entro la data di scadenza di 12 Mesi.

10. Posso usare il voucher anche per offerte?

Si il voucher corrisponde a un titolo di pagamento (è come se fossero soldi) quindi puoi usarlo per qualsiasi tipo di abbonamento e qualsiasi tipo di offerta nell'ambito delle attività sportive.

11. Il Voucher ha una scadenza?

Si, il voucher potrà essere speso entro 12 mesi dalla data di emissione.

12. Posso frequentare un corso diverso rispetto a quello che frequentavo quando la palestra era chiusa?

Si puoi farlo, ma consigliamo di seguire lo stesso corso. Cambiando corso il docente del corso a cui eravate iscritti oltre non avere la retribuzione durante il periodo di chiusura non avrà corrisposti neanche i soldi del vostro nuovo abbonamento (quindi cambiando corso penalizzate il docente del corso a cui eravate iscritti).

13. Posso congelare il mio abbonamento quando ci sarà la riapertura?

No, non puoi congelare il tuo abbonamento se non per motivi di salute comprovati da certificato medico come da regolamento.

14. Posso cedere il voucher ad un’altra persona?

Si, siamo gli unici al mondo che lo permettono, ma puoi cedere il voucher ad una persona che non è stata iscritta in palestra negli ultimi 2 anni o a un familiare.

15. Qual è l’importo del voucher?

L’importo del voucher è calcolato dividendo la cifra pagata per l’abbonamento plurimensile per durata dello stesso e moltiplicando per i mesi di chiusura.

Es. Si è pagato l’annuale palestra 11 mesi 220€ saremo chiusi 2 mesi il voucher avrà l’importo di 220€ diviso 11 mesi di durata abbonamento per 2 mesi chiusura Fusogym quindi 40€ di Voucher.

L’importo del voucher sarà calcolato a partire dal 9 Marzo, data di chiusura imposta dal decreto e fino al giorno di riapertura, Quindi se si riapre il 9 Maggio si calcoleranno 2 mesi, se si riapre il 16 maggio si calcoleranno 2,25 mesi, se si riapre il 23 maggio si calcoleranno 2,5 mesi, se si riapre il 30 Maggio si calcoleranno 2,75 mesi di chiusura. Il voucher sarà approssimato per eccesso alla cifra intera più vicina (es. se dal calcolo viene fuori 25,6€ il voucher sarà di 26€).

16. La quota parte dell’iscrizione sarà inserita nella quantificazione dei voucher?

No la quota parte dell’iscrizione non fa riferimento a servizi quindi non sarà conteggiata nel voucher.

17. Posso bloccare gli addebiti bancari?

L’addebito SEPA non può essere anche interrotto dal momento che il corso riparte (in realtà contrattualmente non sarebbe stato neanche lecito durante la chiusura forzata).

18. Avete avuto dei sussidi statali in questo periodo di chiusura?
Come associazione sportiva dilettantistica dovremmo ricevere un credito d'imposta del 60% sugli affitti e sulle spese per rispondere all'emergenza sanitaria (dpi, sanificazioni) e stiamo richiedendo un contributo di 5000€ alla Regione Lazio sempre per la manutenzione ordinaria in vista dell'adeguamento a direttive Covid. Il credito d'imposta per noi sarà uno strumento non utile se non fosse possibile cederlo a Banche o istituti finanziari.

Il decreto “Cura Italia” all’art 96, ha previsto l'adozione di misure di sostegno al reddito degli operatori dello sport nella misura di un contributo di 600€ per il mese di Marzo che dovrebbe essere esteso anche ad Aprile e Maggio con il Decreto Rilancio. 

19. Avete delle spese fisse in questo periodo di chiusura?

Si gli affitti (le nostre richieste di rimodulazione ancora non sono state accettate), le utenze, le rate degli investimenti infrastrutturali, tutti gli abbonamenti a servizi fatti su base annuale, le assicurazioni, i contratti con professionisti esterni fatti su base annuale, le tasse sono solo procrastinate ma saranno poi da versare.

20. Gli istruttori e il personale Fusolab riceveranno retribuzione in questo periodo di chiusura ?
Purtroppo no. Il settore dello sport di base non beneficia delle coperture accordate ad altre tipologie di lavoratori. In caso di crisi non esiste una cassa integrazione. Da qui la decisione del governo di prevedere un compenso una tantum che tuttavia ristora in minima parte quanto perso da chi lavora in questo ambito. Più lungo è il periodo di chiusura forzata maggiore sarà il tempo senza retribuzione che tutti gli addetti dovranno affrontare. Pertanto se volete aiutare gli istruttori e il Fusolab vi rimandiamo alla FAQ Come possiamo contribuire a sostenere il Fusolab e gli istruttori.

21. Quale sono le ricadute dell’emissione di un voucher per l’associazione e per gli istruttori?

Il voucher incassato al 100% dal socio corrisponde a dire che nel periodo di chiusura non ci sono entrate per il fusolab e quindi a ruota nessuna retribuzione per gli istruttori e ricorso a riserve dell’associazione per pagare spese fisse. L’associazione perde introiti, gli istruttori la retribuzione, i soci non perdono nulla a patto di continuare un corso sportivo all’interno della nostra struttura.

22. Come posso contribuire a sostenere il Fusolab e gli istruttori in questo momento?
Vogliamo essere sinceri fino in fondo: il modo migliore per sostenere il Fusolab in questo momento di grande difficoltà è non richiedere il voucher, pur avendone diritto, o richiederlo in misura ridotta. Questa azione consentirebbe all'intera struttura, alle persone che ci lavorano (istruttori, staff segreteria, manutentori ecc) di poter contare sulle quote già versate. L'erogazione dei compensi agli istruttori e ai collaboratori si è interrotta a marzo e sarà protratta fino al ritorno della normalità. Sappiamo di non essere i soli in queste condizioni ma non ci sentiamo di dire "mal comune mezzo gaudio".

Vi proponiamo quindi 3 possibili opzioni quando tornerete in segreteria:

1) Chiedete il 100% dell’importo del voucher (quindi vorrà dire che per il periodo di chiusura nè Fusolab nè istruttori avranno introiti);

2) Chiedete il 50% dell’importo del voucher (corrisponde a dire che in questa situazione di emergenza si divide la difficoltà e quindi il 50% che deciderete di lasciare sarà diviso tra Fusolab e istruttori);

3) Non richiedete il voucher (corrisponde a dire che garantite l’intera retribuzione ai docenti e la possibilità al Fusolab di pagare spese fisse in periodo di chiusure e ripartire in modo meno complicato.

La scelta dell’opzione 2 e 3 vuol dire che ci si rende conto che il Fusolab non è un progetto commerciale e che in una fase così difficile va tutelata l’esperienza e chi ne fa parte. E’ un gesto di generosità e vicinanza che renderebbe tutto più semplice e renderebbe giustizia anche a tutti i docenti che si stanno impegnando nell’erogazione di lezioni in remoto totalmente senza retribuzione.

Se scegliete l’opzione 1 vi vogliamo bene lo stesso, ma non vi ci parliamo più.

23. Quando riaprirete?
Riapriremo il 1 Giugno con le attività sportive concesse dai decreti e non attività di bar e ristorazione. Sfortunatamente non tutte le attività potranno ricominciare ad oggi sono ancora proibiti e pertanto non ricominceranno tutti i corsi di formazione, le attività sportive con contatto (balli e sport da combattimento) a cui abbiamo aggiunto le attività per bambini (che sarebbero finite il 15 giugno e che proveremo a riavviare all'interno di un Centro estivo che dovrebbe partire dal 15 Giugno). Tutte queste attività ricominceranno nel mese di settembre. Questo è l'elenco completo delle attività che NON ripartiranno il primo giugno:
Arti Circensi e Giocoleria
Capoeira
Danza Classica - Bambini
Danza - Contemporanea Bambini
Danza - Giocodanza
Danza - Hip Hop
Danza - Propedeutica
Danza - Videodance
Danze Popolari
Flamenco
Ginnastica Artistica
Kali
Karate
Krav Maga
Kung-fu
MMA
Parkour
Reggaeton
Rock'n'Roll
Salsa
Swing
Tango
Yoga Bambini

Questo il nuovo planning completo: https://www.fusolab.net/sport-popolare/calendario-inizio-lezioni

24. Le lezioni che molti docenti hanno tenuto  in remoto sostituiscono le normali lezioni?

Formalmente le lezioni che i docenti stanno tenendo in remoto non sostituiscono le lezioni. Molti docenti si stanno impegnando per garantire continuità e non spezzare il filo che li lega con i propri discenti. Per tale motivo chi sta frequentando le lezioni o chi apprezza questo sforzo potrebbe decidere (non possiamo chiaramente imporlo) di lasciare una parte del voucher come spiegato nella domanda 22.

25. Che soluzioni stanno adottando le altre palestre?

Tutte le palestre cche avevano annunciato la soluzione di procrastinare di N mesi corrispondenti alla chiusura tutti gli abbonamenti senza rimborsi in denaro e senza fermare addebiti rate sono state costrette da decreto ad adottare come modalità o il rimborso in denaro o il voucher. Riteniamo la soluzione proposta da noi dei voucher più flessibile in quanto diversamente dal congelamento permette di:

1) Cambiare disciplina;

2) Cedere ad altra persona;

3) Iniziare in maniera differita rispetto alla riapertura della palestra;

4) Decidere di non usufruire del voucher per sostenere istruttori e organizzazione.

26. Se non intendo più frequentare la palestra cosa succede al voucher? In quel caso potete restituire i soldi?

Il voucher presuppone che ci sia una nuova iscrizione nella nostra palestra. Diversamente puoi cedere il buono. Se non vuoi continuare ad allenarti da noi e non riesci a cedere il buono avrai sostenuto con la quota dei mesi in cui siamo stati obbligati a chiudere una palestra popolare e il reddito di istruttori che per mesi non l’hanno ricevuto.

 

27. Riguardo la parte di formazione in classe Hdemy dove possiamo avere maggiori informazioni:

Per le attività di formazione che ad oggi non possono riprendere rimane valida l'informavia e le FAQ pubblicati 2 mesi orsono

 

A breve le faq sulle disposizione in merito di igiene e sicurezza intanto potete consultare le linee guida che seguiremo Linee guida per l’attivita’ sportiva di base e motoria pubblicate dall'Ente di promozione Sportiva a cui aderiamo UISP per le attività sportive e più in generale le Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive decise dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.