Informazioni su periodo di chiusura forzata COVID 19 - Attività formative

Cari soci e amici del Fusolab,

come sapete per effetto del DCPM dello scorso 4 marzo, a cui ha fatto seguito l'ordinanza emessa dalla Regione Lazio, le attività del Fusolab sono sospese dai primi giorni di marzo. 

La speranza di un rapido ritorno alla normalità si è purtroppo infranta davanti all'esplosione dell'epidemia.  Ad oggi nessuna struttura che opera nel settore dello sport o della formazione è in grado di sapere quando potrà ricominciare la propria attività al pari di tantissime altre associazioni e imprese.

Questa situazione drammatica, che ha radicalmente cambiato le nostre abitudini di vita, rischia di lasciare dietro di sé un cumulo di macerie. 

L’impegno riposto nel portare avanti il nostro progetto è in pericolo: nessuno è in grado di immaginare i futuri scenari. Possiamo solamente esprimere la speranza che il Fusolab continui ad essere quel posto che sappiamo avete apprezzato in questi anni.

Siamo certi che tutto questo, presto o tardi finirà. Non sappiamo quale sarà il panorama dopo il passaggio di questa emergenza, quello che è certo è che il Fusolab si impegnerà fino in fondo per riprendere insieme a voi il cammino interrotto.

In queste settimane abbiamo atteso da parte del legislatore indicazioni chiare circa la condotta da tenere nei confronti dei soci iscritti. Ad oggi nessun chiarimento esplicito è arrivato e parimenti nessuna misura che tutelasse i redditi dei lavoratori e degli docenti e contenesse le perdite di un ente non profit come noi in periodo di chiusura forzata.

Come ricordato, pur in assenza di prescrizioni chiare da parte del legislatore, il Fusolab intende farsi carico delle responsabilità derivanti da tale situazione.

Lo dobbiamo alle migliaia di soci che in tutti questi anni ci hanno scelto come luogo aperto e plurale, dove poter esercitare in pieno il diritto allo sport e alla formazione e che sappiamo condividono con noi un’idea di socialità e benessere basato su valori comuni.

Di fronte al protrarsi della sospensione sentiamo l'obbligo di comunicare a tutti gli iscritti e agli amici del Fusolab che nessuno perderà quanto versato e non goduto.

E' nostra intenzione, infatti, congelare le quote versate in modo da fruire dei corsi con le modalità indicate nelle FAQ di seguito elencate. Si tratta di una soluzione già adottata in altre attività e intendiamo farla nostra per garantire nel modo più ampio che ci è consentito la tutela sia dei soci sia del futuro delle attività stesse.  

In calce a questa comunicazione ci sono tutte le modalità con cui si può usufruire del congelamento, abbiamo cercato di essere più trasparenti e chiari possibili spiegando in maniera esaustiva le ragioni delle nostre scelte e condividendole con voi.

Ci auguriamo che in questo periodo stiate tutti bene e riusciate a trovare dei lati positivi nell’emergenza della bufera che sta colpendo tutto il paese.

Speriamo di poterci riabbracciare presto nei nostri spazi

Ricordiamo, inoltre, che per ulteriori informazioni potete scrivere a questo indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FAQ Hdemy Corona Virus


Il mio corso è stato interrotto a causa della chiusura forzata, quando ricominceranno le lezioni?

Nella situazione attuale che sta coinvolgendo tutti, non ci è ad oggi possibile stabilire una data di riapertura. Crediamo che proporvi dei corsi che terminerebbero in estate inoltrata non sarebbe di certo produttivo perciò, vista l'esigenza di mantenere la frequenza didattica di una lezione a settimana, faremo ripartire i corsi di questo semestre solo se la riapertura avverrà entro l'11 maggio. In caso contrario, tutti i corsi sospesi verranno recuperati a settembre 2020 con l’inizio delle attività del nuovo anno.

Sono iscritto a un corso di primo livello del secondo semestre, ho perso i soldi dell’iscrizione al corso  visto che siete chiusi?
No! I corsi del secondo semestre, vista la loro durata e per rispettare al meglio la continuità didattica, sono spostati al prossimo anno accademico che ripartirà da ottobre 2020. La tua iscrizione resterà congelata e potrà essere riattivata per il prossimo anno didattico 20/21.

Se alla riapertura della struttura il corso a cui sono iscritto non parte per mancanza d’iscritti è possibile richiedere un rimborso? 

Questo è l’unico caso in cui ti spetta il rimborso della quota. Se alla ripresa delle attività (verosimilmente nel prossimo anno accademico) il corso non raggiungerà il numero minimo di partecipanti, puoi richiedere la tua quota d’iscrizione indietro. (compresa la tessera).

Mi sono iscritto a un corso pagando attraverso addebito sul conto bancario , l’addebito avverrà anche se siete chiusi?  

Gli addebiti sui conti bancari corrispondono alle rate di un’iscrizione già effettuata, non a pagamenti di quote mensili per attività che si svolgono o svolgeranno in futuro.

Pertanto sono somme che consideriamo già introitate e pagate all’atto di sottoscrizione della rateizzazione. 

Interrompere gli addebiti equivarrebbe pertanto a restituire dei soldi e creerebbe sperequazioni rispetto a quanti hanno sottoscritto l’iscrizione  pagandola in un’unica soluzione.

La cifra sarà addebitata sul conto anche nei mesi di chiusura ma non sarà persa perchè l’iscrizione resterà congelata fino alla ripresa delle attività.

Ricordiamo inoltre che l’addebito SEPA può essere anche interrotto da voi stessi contattando la vostra banca e aprendo una contestazione dell’addebito.

Contrattualmente sarebbe qualcosa di non lecito, praticamente non possiamo impedirlo, sebbene capiamo il momento difficile vi chiediamo la cortesia di non bloccare vostra sponte gli addebiti ma di accettare la modalità di congelamento delle iscrizioni che abbiamo messo a disposizione di tutti. 

Posso avere un rimborso dei soldi versati per il corso che non ho potuto frequentare perchè siete chiusi?
Purtroppo non è possibile e le ragioni sono le seguenti: 

1) Il flusso di cassa determinato dal versamento delle quote d’iscrizione consente al Fusolab di far fronte agli impegni in conto/corrente. Si tratta dunque di somme già impegnate per il pagamento degli affitti, delle utenze e delle quote di ammortamento degli investimenti e dei compensi ai docenti e al personale della struttura.

2) In presenza di una richiesta massiccia di rimborsi in denaro il Fusolab non si troverebbe in condizione di ottemperare alle richieste per mancanza della liquidità necessaria. 

3) Pensiamo che il congelamento delle quote sia un meccanismo che permetta ai soci di non perdere le quote versate e a noi di avere un flusso di cassa per le spese fisse in periodo di chiusura.  

L’unica eccezione è se al riprendere dell’attività il corso a cui sei iscritto non parte per mancanza d’iscritti, in quel caso puoi richiedere il rimborso della quota.

Cosa vuol dire che la mia iscrizione è congelata?
Il congelamento della quota di iscrizione vuol dire che puoi usare quella quota per seguire lo stesso corso, o un altro, quando riapriremo la nostra struttura. 

Perchè avete deciso di congelare le quote e non di restituire i soldi?
La scelta di congelare le quote, oltre ai motivi illustrati nel punto 3, è la strada che il legislatore ha riconosciuto ad altre soggetti economici alle prese con lo stesso identico problema. Il congelamento delle quote, inoltre, è  uno strumento che rende concreto ed effettivo un credito vantato dal socio.

Congelare un’iscrizione equivale a dire vi restituiamo tutti i soldi ma con il vincolo di spenderli da noi. Ci sembra una soluzione che garantisca i soci ma anche renda più facile la ripartenza assorbendo sulla struttura e sul personale il grosso della perdita per la chiusura imposta.

Come posso richiedere di congelare la mia quota? 

La quota sarà congelata in automatico, potrà essere riattivata richiedendolo in segreteria alla riapertura delle attività.

Entro quando posso richiedere il congelamento della quota di iscrizione? 
La quota di iscrizione sarà congelata automaticamente, la quota congelata potrà essere riattivata alla ripresa delle attività.

Posso frequentare un corso diverso rispetto a quello a cui mi sono iscritto?

Si puoi frequentare un corso diverso rispetto a quello a cui ti sei iscritto

Fino a quando posso usare la quota congelata?

La quota congelata potrà essere usata entro il 31/07/2021

Posso cedere la quota congelata ad un’altra persona? 

Si, puoi cedere la quota congelata ad altra persona

Qual è l’importo della quota congelata? 

L’importo della quota congelata è pari al totale della quota di iscrizione al corso o ai corsi a cui ci si è iscritti esclusa la quota d’iscrizione annuale e le spese per la rateizzazione.

La quota di iscrizione al Fusolab sarà inserita nella quantificazione della quota congelata? 

No, la quota dell’iscrizione non essendo relativa all’iscrizione a un corso non fa riferimento a servizi quindi non sarà conteggiata nella quota congelata. 

Posso bloccare gli addebiti bancari? 

L’addebito SEPA può essere anche interrotto da voi stessi contattando la vostra banca e aprendo una contestazione dell’addebito.

Contrattualmente sarebbe qualcosa di non lecito, praticamente non possiamo impedirlo, sebbene capiamo il momento difficile, vi chiediamo la cortesia di non bloccare di vostra spontanea volontà gli addebiti ma di accettare la modalità di congelamento delle quote che abbiamo messo a disposizione di tutti. 

Avete avuto dei sussidi statali in questo periodo di chiusura?
Come associazione di promozione sociale non abbiamo ricevuto alcun tipo di sostegno statale quindi continueremo a pagare affitti, tasse e altre spese fisse come se fossimo aperti.

Il decreto “Cura Italia” all’art 96, ha previsto l'adozione di misure di sostegno al reddito degli operatori dello sport nella misura di un contributo una tantum non ancora quantificato. Al momento non sono noti nè i criteri nè la platea che dovrà beneficiare del contributo nè i termini per la presentazione delle domande. Quindi non sappiamo se istruttori e personale gestionale amministrativo riceveranno un qualche tipo di sussidio. Le notizie in nostro possesso ad oggi ci portano a pensare che saranno dei contributi esigui e per pochi. 

Avete delle spese fisse in questo periodo di chiusura? 

Si, gli affitti, le utenze, le rate degli investimenti infrastrutturali, tutti gli abbonamenti a servizi fatti su base annuale, le assicurazioni, i contratti con professionisti esterni fatti su base annuale, le tasse sono solo procrastinate ma spostare il pagamento in futuro non significa evitare le perdite. 

Gli insegnanti e il personale Fusolab riceveranno retribuzione in questo periodo di chiusura ?
Purtroppo no. La nostra associazione, come molte altre, non beneficia delle coperture accordate ad altre tipologie di lavoratori. In caso di crisi non esiste una cassa integrazione. Da qui la decisione del governo di prevedere un compenso una tantum che tuttavia ristora in minima parte quanto perso da chi lavora in questo ambito. Più lungo è il periodo di chiusura forzata maggiore sarà il tempo senza retribuzione che tutti gli addetti dovranno affrontare. Pertanto se volete aiutare gli insegnanti e il Fusolab vi rimandiamo alla FAQ Come possiamo contribuire a sostenere il Fusolab e i docenti. 

Come posso contribuire a sostenere il Fusolab e gli insegnanti in questo momento?
Quello che potete fare è continuare a iscrivervi ai nostri corsi, a frequentare la palestra, venire a mangiare nella nostra trattoria popolare.

Il Fusolab esiste solo se lo siamo assieme, continuiamo a incontrarci per proseguire con il nostro progetto comune.

Quando prevedete di riaprire?
La riapertura della struttura e la ripresa delle attività non dipende da noi. Saranno le autorità competenti (il governo, con un nuovo decreto o la Regione con una ordinanza di revoca) a indicare la data di riapertura di tutte le attività simili alla nostra e attualmente soggette a chiusura. I corsi del nuovo semestre non ancora iniziati saranno tenuti nel primo semestre del prossimo anno accademico.

Le lezioni che molti docenti stanno tenendo in remoto sostituiscono le normali lezioni?

No, le lezioni che i docenti stanno svolgendo da remoto sono un’attività volontaria che sappiamo non può sostituire completamente le lezioni in aula. Molti docenti si stanno impegnando per mantenere la continuità didattica e il rapporto che li lega con gli studenti in modo del tutto volontario.

Se non intendo più frequentare il corso a cui sono iscritto cosa succede alla quota congelata? In quel caso potete restituire i soldi? 

Se non intendi più frequentare un corso da noi, puoi cedere la tua quota congelata ma non possiamo restituire i soldi.

In famiglia abbiamo 3 o più iscrizioni a corsi di formazione del Fusolab come dobbiamo comportarci?


Se nelle stessa famiglia avete 3 o più iscrizioni contattateci all’email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 1273 volte