Questo sito utilizza cookie
CORSI SPORT BAMBINI

L'associazione

Fusolab è un’Associazione di Promozione Sociale costituitasi nel Marzo 2006, ma attiva come gruppo informale già dal Dicembre 2004, che ha sede nel VII Municipio di Roma in Viale della Bella Villa 94 (Zona Alessandrino).

L’Associazione persegue finalità di solidarietà sociale e di promozione e diffusione della cultura, del sapere e dello sport attraverso l’esercizio consapevole della libertà in ogni ambito relativo all’arte e alla comunicazione, tramite un uso innovativo delle nuove tecnologie e dei canali comunicativi.

VISION
Crediamo nel cambiamento dei luoghi in cui viviamo e delle comunità che li abitano. Vogliamo remixare la città, riscrivere il codice delle periferie, interconnettere i sogni dei cittadini. Sogniamo un Rinascimento 2.0 che metta al centro la collettività e il bene comune attraverso la creatività e l'innovazione sociale.

MISSION
La periferia spesso vissuta come luogo di marginalità è invece laboratorio di trasformazione e rigenerazione urbana per l'intera città. Il Fusolab è un'organizzazione non profit di giovani e diversamente giovani che mira allo sviluppo e alla riqualificazione della periferia attraverso la promozione di progetti formativi, culturali, tecnologici e sociali a vantaggio della comunità locale e in particolare delle nuove generazioni.

Il Fusolab:
• Eroga formazione permanente e popolare
• Promuove l'arte e la cultura indipendente e digitale
• Incentiva la cittadinanza attiva e la partecipazione attraverso il consolidamento di reti sociali territoriali
• Sperimenta e realizza progetti d'innovazione sociale
• Promuove lo sport popolare e accessibile
• Fornisce servizi di consulenza nell'ambito dell'Information Technology, dei new media e delle arti digitali

I nostri principi

Il principio è  un bene iniziale che chiede di realizzarsi attraverso attività che prendono da esso avvio e si sviluppano di conseguenza.  La massima dell’etica dei principi è: agisci in ogni situazione particolare in modo che nella tua azione si trovi il riflesso del principio. Per usare un’immagine: il principio è come un blocco di ghiaccio che, a contatto con le circostanze della vita, si spezza in molti frammenti, in ciascuno dei quali si trova la stessa sostanza del blocco originario. Tra il principio e l’azione c’è un vincolo di coerenza che rende la seconda prevedibile. Chi si ispira all’etica dei principi sa di dover essere tollerante e aperto alla ricerca non della giustizia assoluta, ma della giustizia possibile, quella giustizia che spesso è solo la minimizzazione delle ingiustizie.

Campi d'intervento

Il progetto complessivo (quello a cui puntiamo)

Uno spazio per la creatività, l’arte e l’innovazione tecnologica, un luogo di formazione, produzione e ricerca che non perde di vista la dimensione aggregativa e ludica .

Un centro di promozione della cultura e della formazione attraverso le moderne tecnologie. Un luogo per muoversi, ragionare, giocare,montare un film, girare una scena, usare la rete, mettersi in forma, rilassarsi, mangiare cibo sano, guardare una mostra, sviluppare un'idea, leggere un libro, aprire la mente, partecipare alla vita del proprio territorio, approfondire, lavorare in un ambiente cooperativo e non competitivo.

Un progetto che ha l’ambizione, in un periodo medio/lungo, di essere il motore di una riqualificazione a scala di quartiere, permettendo lo sviluppo di realtà analoghe, aumentando il valore dell’area e dando un esempio virtuoso di sviluppo dell’impresa creativa, culturale e sociale.

Uno spazio di produzione culturale che funziona come catalizzatore sociale, urbanistico e culturale per la città, che genera dinamiche di rinnovamento del sistema artistico, educativo, sociale ed economico.

Uno spazio interdisciplinare concettualmente e nelle pratiche, integrato fra attori pubblici e privati, sostenibile con un approccio olistico alla città e al territorio come ecosistema culturale, economico e sociale.


.