Questo sito utilizza cookie
CORSI WORKSHOP SPORT BAMBINI

Inaugurazione installazione CON MENO MOVIMENTI POSSIBILE

Inaugurazione installazione "CON MENO MOVIMENTI POSSIBILE"
de “Il collettivo pigrissimo improvvisato, ovvero, la pigrizia improvvisata" (Irene Iorio, Valentina Gruer, Davide Bastolla, Matteo Velli, Daniele Mipatrini, Ciro Continisio).

20100326_movimenti.jpg

L’installazione, che occuperà entrambi i piani del Fusolab, comprenderà cortometraggi, illustrazioni, quadri ruffiani, libri fatti a mano, un videogioco di un tizio pigrissimo che deve essere accudito in tutto sennò muore, un modellino e la presentazione della città pigra perfetta: il quartiere "Basculandia".

In mostra:
Davide Bastolla: Cortometraggio di animazione "Faticoso".
Daniele Mipatrini: Tele ad acrilico
Irene Iorio + Valentina Gruer: Libretti fatti a mano (Titolo: "Con meno movimenti possibile", l'immagine "Pescescritte" riguarda questo).
Ciro Continisio+Irene Iorio: Videogioco "Sonnolenzo"
Valentina Gruer: Illustrazioni varie, Trittico di illustrazioni "Con meno movimenti possibile"
Matteo Velli: Trittico di illustrazioni "MIni-Con meno movimenti possibile"
Andrea Muggiano+Irene Iorio: Modellino del "Quartiere perfetto Basculandia", più opuscolo esplicativo

Il "collettivo pigrissimo improvvisato" nasce circa un anno e mezzo fa, quando avrebbe dovuto fare la prima stupenda installazione artistica in uno spazio espositivo di via del governo vecchio che avrebbe significato la svolta per quei quattro-cinque componenti del gruppo. Ci sarebbe stata
una serata piena di gente ricca e fichetta, chiamata per l'occasione. Quindi non tua zia, tua cugina, eccetera. Ma gente riccastra. Il proprietario dello spazio espositivo aveva deciso di "dare spazio a chi è sconosciuto". E gli sconosciuti eravamo noi. "Ho rifiutato anche Mattotti" disse.
Una settimana prima della serata, si viene a sapere che al posto nostro ci sarebbe stato un artista tedesco molto famoso.
In verità, un mese dopo, lo spazio espositivo chiude per fallimento.
Prendersi sul serio è veramente inutile. Il nostro collettivo è variabile, ci si può unire chi gli pare.
Per ora siamo: Un medico finto, un pupazzaio senza sopracciglia, miss Bolivia 2009, un bambino di 10 anni vero, Mazzinga l'uomo forte, Ciro il videogiochista e un'altra persona a caso che crede di essere un gatto.
Cerchiamo di fare roba varia e interattiva. Corti, giochi, illustrazioni. Col massimo della calma e della pigrizia possibile.
L'unica cosa fatta di decente fino ad ora: la partecipazione all'evento "Anfratti" a Roma, nel 2009.

In corso fino a domenica 11 aprile.

Letto 3707 volte