Questo sito utilizza cookie
CORSI WORKSHOP SPORT BAMBINI

INDIE BOYS ARE FOR HOT GIRLS + LOVE THE UNICORN - 12 febbraio h. 22

20110212_indie.jpg

Fusoradio presenta i concerti
INDIE BOYS ARE FOR HOT GIRLS + LOVE THE UNICORN




Indie Boys Are For Hot Girls nasce come progetto solista del cantante e chitarrista Alessandro Canu, di caratura sarcastica e ironica, che poi andrà a rappresentare anche la line-up definitiva, Daniele Barillà (basso e seconde voci) e Claudio Gatta (batteria e poche voci) per la voglia di distaccarsi dall'attuale scena underground troppo povera di cose concrete. Lo si capisce dai testi, semplici, diretti. Lo si capisce dalla linea vocale, chiara, senza troppi fronzoli. Tanto da rendere il loro primo EP “Cheat_Lie_Steal_”, uscito il 20 giugno 2009 in Italia, passato in radio e nei locali di Roma, un disco notato e recensito dagli addetti ai lavori, che li hanno portati ad esibirsi con band locali e internazionali su palchi romani/italiani. Partecipano nell'agosto '09 al EqoFestival di Cassino che ha avuto come ospiti d'eccezione i Marlene Kuntz e concludono la stagione con un buon numero di live act sulle spalle, considerati il punto di forza della loro musica. Nel 2010 partecipano a concorsi di importanza nazionale, fra tutti il Sotterranea (arrivati in finali e vincitori del “Premio Maremoto”) ,Italia Wave e MarteLive, dove raggiungono le semifinali.

Some Say:
A presentare questo EP costruito su sei tracce, sono i tre scapigliati romani IBAFHG, giunti nel circuito solo recentemente. La produzione è stata affidata all’amico Mattia Candeloro (Fumisterie, Zero Gravity Toilet) che, forte della provata esperienza sul campo, è riuscito a dare al tutto, una connotazione d’impatto davvero notevole. A giovarne è l’obiettivo del trio che si muove (sicuro) sui territori “indie” della new new britannia del millennio in corso. Ma i pezzi e le potenzialità ci sono tutte. Basta ascoltare l’ambizione delle due parti di ‘Sadness’ e il pezzo-break ‘I Teach’. OK, abbiamo già sentito tutto, gli IBAFHG non giocano certo agli allegri alchimisti sonori, ma reinventarsi quei tre accordi non è poi cosa così semplice da fare. Ballare e sudare. Tutto giù d’un fiato. [***]
Emanuele Tamagnini (NERDS ATTACK!)


[...]Il trio romano Indie Boys are for hot Girls attinge a piene mani dall'indie di band come Strokes per sfogare il proprio fabbisogno di musica e con i sei brani presenti su questo EP autoprodotto dal titolo "Cheat Lie Steal" si fanno notare per una potenza musicale fuori dal comune nel genere. In alcuni frangenti sembra di ritrovare riffing mutuato dagli Stooges di Iggy Pop e il drumming potente si differenzia prepotentemente dalla media delle produzioni del genere, risultando alla fine quasi di matrice punk.Sono giovani e devono migliorare, questo è quello che si evince dall'ascolto del disco che si divide in due parti ben definite: le prime tre tracce ("We don't like you", "I teach" e "Stupid Girl") sono caratterizzate da un songwriting maturo e un'impatto musicale diretto e d'effetto[...]

(Spreka - Ondalternativa.it)


http://www.myspace.com/ibafhg



OPENING ACT: LOVE THE UNICORN (Indie-Pop)

Giovane band romana, si presenta con un raro e originale set acustico. Dopo aver condiviso il palco con We Have Band e Eva Mon Amour, testeranno il loro nuovo EP proponendolo in una versione speciale, solo per chi verrà al FusoLab.

 http://www.myspace.com/lovetheunicorn
Letto 1921 volte