Presentazione del libro DI RESISTENZA SI VINCE di Fulvio Grimaldi - 23 aprile

20090423_grimaldi_thumb.jpgPresentazione del libro “DI RESISTENZA SI VINCE" di Fulvio Grimaldi
(Ed. Malatempora )

«La questione palestinese e la barbarie israeliana non possono essere considerati come avvenimenti a sè stanti. Rientrano nel grande progetto imperialista e sionista della ricolonizzazione dell'intero Medio Oriente attraverso gli strumenti del genocidio e della frantumazione della nazione araba lungo linee etnico-confessionali. L'adozione del modello israeliano, che ha raggiunto la sua massima espressione nel blocco e poi nei massacri di Gaza e nell'impiego di nuove terrificanti armi proibite, fa parte di una strategia planetaria del capitalismo per superare la propria crisi attraverso un sempre più feroce dominio dei popoli e l'universalizzazione dello Stato di polizia. Ma Gaza rappresenta anche, al di là delle mistificazioni mediatiche, una svolta storica nella coscienza collettiva su torti e ragioni in Palestina, l'inizio del declino dell'impunità israeliana e, dunque, probabilmente, la luce in fondo al tunnel per il popolo palestinese. In questo libro si raccontano le vittime e i carnefici, Gaza, la Palestina, il Medio Oriente e come questa vicenda riguarda noi». (dal retro di copertina del libro)

Sarà presente l'autore

 {tab=La Locandina}

20090423_grimaldi.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

{tab=La biografia dell'autore}

FULVIO GRIMALDI , inviato di guerra, documentarista e scrittore dei grandi conflitti del nostro tempo, per molti anni giornalista RAI-TG3, illustra ancora una volta i termini, negati o deformati dall'informazione ufficiale dello scontro in Medio Oriente. Viene smascherata la voluta inversione tra torto e ragione, tra aggressori e vittime, tra le strategie di rapina e distruzione della "guerra infinita al terrorismo" e la resistenza, civile o armata, dei popoli aggrediti. Ma si scoprono anche le ambiguità e viltà di certe sinistre "simmetriche" che predicano l'equidistanza tra aggressore e aggredito. Al centro, a partire dagli attentati dell'11 settembre, l'inganno epocale del "terrorismo islamico" a giustificazione perpetua di guerre e terrorismi di Stato.
Lo si può trovare anche su www.fulviogrimaldicontroblog.info .  

 {/tabs}

Letto 1834 volte
Questo sito utilizza cookie