Yoga Kundalini

Secondo la tradizione e la cultura orientale la Kundalini è la nostra energia vitale, rappresentata da un serpente avvolto su se stesso e posizionato alla fine della colonna vertebrale. Scopo della lezione è risvegliare questa energia e farla risalire in tutto l’organismo attraverso i 7 chakra. E’ un esercizio soprattutto di tipo mentale e non richiede grande dispendio energetico. E' particolarmente adatto a chi vuole liberarsi dalle tensioni, sia fisiche che mentali.

Informazioni aggiuntive

  • Docente: Lisa Aliotta
  • Contributo: da 20 a 60€ al mese
  • Lezione di prova: 8
Letto 174 volte

Info insegnante

Lisa Aliotta. Laureata in Lettere Classiche attualmente educatrice per bambini diversamente abili ed insegnante Yoga.
Si avvicina allo yoga nel 2007 dopo un viaggio in India. Nel 2007 consegue, dopo un corso biennale, il diploma come Operatore Ayurvedico presso il centro Atharva Veda di Roma e la supervisione del Dott. Arya Bhushan Bhardwaj di Dehli. In India consegue la specializzazione nel massaggio keraliano con il Dott. Raghavan della clinica di Cochin. Atttraverso lo studio dell’Ayurveda nasce l’amore per lo Yoga, comincia a praticare tra Napoli e Roma fino ad arrivare alla formazione Sivananda Yoga Vedanta School International in Austria nel 2009 e la formazione triennale Yoga Integrale di Napoli terminata nel 2011. Successivamente consegue la specializzazione in Yoga per bambini con Lorena Pajalunga AIYB di Milano(2009-2010) .Ulteriore formazione insegnanti di yoga Kundalini con Guru Shabad Singh di Roma(2015-2016). Per alcuni anni ha insegnato yoga ai detenuti con l’Associazione Happy Bridge nel carcere di Rebibbia di Roma. La passione per lo yoga, l’oriente, la sua cultura, la simbologia, la mistica la continuano a spingere negli anni ad approfondimenti attraverso corsi di filosofia indiana con il Prof. Torella, arte iconografia e iconologia hindu con Serena Autiero e seminari con insegnanti e maestri tra cui Gabriella Cella, Antonio Nuzzo, Edoardo Beato, Mario Thanavaro, Diego Manzi, Amadio Bianchi.